Notizia scritta il 15/02/12 alle 16:36. Ultimo aggiornamento: 16/02/12 alle: 13:35

LA RABBIA NON SI SGOMBERA: DA #OCCUPYPISA A #OCCUPYPIAZZADANTE

E’ stata sgomberata questa mattina la palazzina occupata da quasi tre mesi dal in via la Pergola. Tre le persone denunciate che si trovavano all’interno dell’edificio. Ma la rabbia non si sgombera ed è arrivata, immediata, la risposta del . Un presidio si è formato all’esterno della palazzina sotto sgombero e un corteo spontaneo ha prima occupato la banca “Cassa di risparmio di Lucca e Livorno” e poi ha attraversato le vie centrali della città raggiungendo piazza Dante, dove si trova la sede dell’Unicredit.  Qui la polizia ha caricato i manifestanti che cercavano di entrare all’interno dell’edificio. Il corteo è poi ripreso arrivando al palazzo del comune dove è stato esposto lo striscione “via la pergola non pagherà il alla mafia finanziaria”. Occupato simbolicamente anche l’atrio di un altro istituto bancario, il Monte dei Paschi di Siena. Nel primo pomeriggio proprio in Piazza Dante è stata allestita una tendopoli dove già questa sera si terrà una assemblea.

Il progetto occupy Pisa aveva come principale obbiettivo quello di portare alla luce lo scandalo finanziario che si cela dietro i passaggi proprietari del portafoglio immobiliari delle ex casse di risparmio. Ed era culminato qualche giorno fa con la campagna “Esponiamoci!”, una raccolta firme contro i poteri forti della mafia finanziaria. Da Pisa vi proponiamo la corrispondenza di Simone, compagno di #occupyPisa

Condividi:
  • Print
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • MySpace
  • Twitter
  • email

Tag:, , , , ,



Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE

Switch to our mobile site